HomeServizi OnlineServizi Sociali

Servizi Sociali





SEZIONE AVVISI:
  • Istanza per la concessione di esonero mensa scolastica: Domande dal: 30/06/2022    Scadenza il: 10/09/2022  
  • Istanza per concessione integrazione retta scuola materna: Domande dal: 30/06/2022    Scadenza il: 31/08/2022 
 

PRESTAZIONI E SERVIZI
 
Assegno ai nuclei familiari con almeno 3 figli minori: ATTENZIONE: A partire dal mese di marzo 2022 l'Assegno ai nuclei familiari con almeno 3 figli minori verrà sostituito dall' ASSEGNO UNICO, maggiori informazioni sul sito INPS.                


Assegno di maternità: E’ un assegno che spetta, per ogni figlio/a nato/a alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità, o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all’importo dell’assegno. Alle medesime condizioni, il beneficio viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento preadottivo purché il minore non abbia superato i 6 anni di età al momento dell’adozione o dell’affidamento. ll/la minore in adozione o in affidamento preadottivo deve essere regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato.
La domanda va presentata entro sei mesi dalla data del parto. In caso di adozione o affidamento preadottivo il termine di sei mesi decorre dalla data di ingresso del/la minore nella famiglia anagrafica della donna che lo/la riceve in adozione o in affidamento.

scarica qui la modulistica



Contributo economico a sostegno della natalità: L'Amministrazione Comunale intende sostenere questo lieto evento, in modo concreto e diretto, tramite un contributo economico erogato dal Comune di Lazzate.
La domanda va presentata entro 60 giorni dalla nascita.

scarica qui la modulistica e prendi visione dei requisiti di accesso al contributo
 



Contributo in conto retta asilo nido: L' Amministrazione Comunale interviene, a sostegno delle famiglie con bambini in età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni, iscritti o che si iscriveranno presso i nidi del territorio e non. I genitori che lavorano potranno accedere ad un contributo integrativo al pagamento della retta, secondo le modalità e i requisiti indicati nel “Regolamento per l'accesso al contributo in conto retta asilo nido”. Il contributo varia in base alla tipologia del nido e la modalità di frequenza ed è stabilito dalle fasce ISEE di appartenenza.

La domanda per l’accesso al contributo deve essere presentata  entro tre mesi dall’ iscrizione del minore alla struttura prescelta e comunque non oltre 30 giorni dall’inizio effettivo della frequenza.

scarica qui la modulistica  e  prendi visione del regolamento
 


BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE LOMBARDIA

Fabbisogno 2023 - Contributi abbattimento barriere architettoniche

Domande dal: 02/03/2022 - ore 10:00   Scadenza il: 31/03/2023 - ore 16:00

Il servizio consente agli operatori del Comune di gestire le richieste di contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici residenziali privati. Regione Lombardia infatti, per il tramite dei Comuni, eroga contributi ai soggetti privati in condizioni di svantaggio che intendano attuare l’eliminazione delle barriere architettoniche all'interno della propria abitazione di residenza (legge 9 gennaio 1989 n. 13 e legge regionale 20 febbraio 1989, n.6). Maggiori informazioni sul sito Regione Lombardia

Scarica qui la modulistica: edifici esistenti  alla data dell’11 agosto1989
                                            edifici esistenti  dopo la data dell'11 agosto1989

 



Bando sostegno affitto 2022.

Domande dal: 05/09/2022    Scadenza il: 07/10/2022
sarà previsto un servizio di assistenza, presso l’ufficio Servizi Sociali, chiamando il numero 02.96720228 ogni giovedì dalle 9.00 alle 12.30

Liquidazione contributi derivanti dal Fondo Emergenza Abitativa DGR REGIONE LOMBARDIA N°5324/2021 volti al contenimento dell'emergenza abitativa e al mantenimento dell'alloggio in locazione, a favore di residenti in difficoltà, pubblicata all'albo pretorio di questo ente dal 29/11/2022 al 14/12/2022.

Atto pubblico determinazione n.374 del 29/11/2022
Certificato di pubblicazione
Elenco assegnazione contributo


 


BONUS SOCIALI 

Elettrico - Gas - Idrico

Dal 1° gennaio 2021 tutti i cittadini/nuclei familiari che presentano annualmente una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l'accesso ad una prestazione sociale agevolata (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè, ecc.) e che risultano in condizione di disagio economico, sono automaticamente ammessi al procedimento per il riconoscimento dell'agevolazione dei bonus sociali.

Per attivare il procedimento di riconoscimento automatico dei bonus sociali agli aventi diritto, dunque, è necessario e sufficiente presentare la DSU ogni anno e ottenere un'attestazione di ISEE entro la soglia di accesso ai bonus, oppure risultare titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza. Maggiori informazioni sul sito Arera
 


Bonus Elettrico: Gravi condizioni di salute - disagio fisico

Il bonus elettrico per disagio fisico è misura volta a ridurre la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica dai nuclei familiari in cui è presente un componente che si trova in condizioni di disagio fisico. È stato introdotto dalla normativa nazionale e successivamente attuato con provvedimenti di regolazione dell'Autorità.

I requisiti per beneficiare del bonus sociale per disagio fisico non sono cambiati rispetto al passato: possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, che richiede l'utilizzo di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Le apparecchiature elettromedicali salvavita che danno diritto al bonus sono state individuate dal Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011.
Maggiori informazioni sul sito Arera

Scarica qui la modulistica: Modulo B
                                            certificato ASL

 



TUTELA MINORI
 
Servizio tutela minori: È un servizio gestito in forma associata tra i Comuni afferenti all’ambito territoriale del Piano di Zona di Seregno. E’ svolto da un’assistente sociale ed una psicologa che attivano interventi in favore di minori in situazione di difficoltà. È rivolto alle famiglie con figli minori con problemi relazionali, psicologici e/o sociali sottoposti a provvedimenti dall’Autorità Giudiziaria, segnalati dalla scuola o su accesso diretto da parte delle famiglie.
 
L’attività del servizio consiste in :
  • Valutazione del minore e del suo contesto di vita
  • Sostegno psicologico del minore
  • Sostegno alle capacità genitoriali
  • Interventi per favorire il benessere del minore attraverso l’utilizzo delle risorse del territorio
  • Informazioni circa l’affido familiare 
Maggiori informazioni contattare l'ufficio Servizi Sociali: il servizio riceve su appuntamento- telefonare al numero 02/96720228 oppure scrivere a servizi.sociali@lazzate.com
Assistente sociale: Dott.ssa Veronica Mangiaracina


 

Assistenza domiciliare minori: È un servizio gestito dal Comune ed affidato ad una cooperativa sociale. E’ svolto da educatori professionali attraverso interventi domiciliari e sul territorio. È rivolto alle famiglie con figli minori con problemi relazionali, psicologici e/o sociali sottoposti a provvedimenti dall’Autorità Giudiziaria, o segnalati dal servizio di Neuropsichiatria Infantile.

L’attività del servizio consiste in : 
  • Sostegno per lo sviluppo psico-fisico del minore nel contesto familiare 
  • Supporto educativo alle competenze genitoriali 
  • Potenziamento dell’autonomia personale 
  • Interventi per favorire il benessere del minore attraverso l’utilizzo delle risorse del territorio
Maggiori informazioni contattare l'ufficio Servizi Sociali: il servizio riceve su appuntamento- telefonare al numero 02/96720228 oppure scrivere a servizi.sociali@lazzate.com
Assistente sociale: Dott.ssa Veronica Mangiaracina